Il Sindaco

Ovvero quando i padri sono sempre un passo avanti

La saggezza e la scaltrezza con la vecchiaia si fanno più forti. Un dato ineccepibile. Così tra me e mio padre tre giorni fa, quando sono andato a trovare i miei genitori, è andata in scena l’ennesima lotta generazionale vinta da mio padre. Vado Arrivo che mio padre sta leggendo il giornale entro abbraccio lui, abbraccio mia madre e poi le chiedo subito di corsa prorpio come quando ero bambino

«Che hai preparato di buono?»

Lei risponde come speravo «Golabki».

I golabki sono dei polpettoni di riso e carne, avvolti da foglie di cavolo e cotti in brodo prima poi serviti con abbondante sugo di pomodoro. Io e mio padre ne andiamo pazzi. Alla follia. Per questo mi giro verso i lui, che sta finendo di apparecchiare la tavola con aria distratta. Lo so che è solo una scena, per cui mi avvicino sornione e lo aiuto ad apparecchiare. Siamo in silenzio lui si muove e io studio l sue mosse per cercare di capire come tenterà di rubare anche la mia parte di Golabki. Non sembra aver pronto nulla. Finiamo di apparecchiare e facciamo quattro chiacchere del più e del meno. TRorno in cucina per aiutare mia madre, anche con lei finiamo i preparativi e poi andiamo in tavola con una sidela fumante piena di questo cibo degli dei (mica dei vostri delicatini con le ostie o l’ambrosia, di quelli polacchi, duri, cacciatori, con tanto di martelli sempre in spalla)-. Torniamo che mio padre è immerso nella lettura.

«Va che li finisco» dico con la bocca piena

Lui alza lo sguardo e dice

«Ma scusa. Di Pietro. Non è quello che odia Berlusconi?»

Mi spiazza, però penso sia una domanda retorica, mio padre lo sa qual è la risposta. E allora io lo guardo, interrogativo.

«Quindi?» chiedo

«Lo sai che uno dei candidati sindaco di Rosarno alle prossime comunali sembra sia in area FLI?» mi chiede e io scuoto la testa, non lo sapevo  nemmeno mi smebra una gran notizia.

«Lo sai che prima è stato sindaco per il PDL?» insiste

«Non vedo cosa ci sia di strano» dico

«No, niente figurati, è che in mezzo è stato responsabile per l’Italia dei Valori a Gioia Tauro», chiude il giornale e si avventa sui golabki.

E mentre lui se li mangiava a quattro palmenti, io sono rimasto lì a bocca aperta. Esperienza 1 giovinezza 0.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Laif of Franek. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...