Troppo

ovvero quando la fatica esagera

Ieri con mio padre e mio cognato stavamo facendo i soliti lavoretti in casa. Per la precisione stavamo imbiancando la casa di mio cognato e mia sorella, sono freschi sposini. Eravamo lì e subito è nato un dissidio tra me e mio padre se fosse meglio mettere per terra i giornali, come dicevo io, o il telo di plastica come diceva lui. Mentre mio cognato mediava e mediava io e mio padre abbiamo iniziato a mettere in atto le nostre idee. Alla fine quel poveraccio di mio cognato Andrea, con mia sorella Jola si sono conosciuti qualche anno fa e ora hanno coronato il loro sogno d’amore (si dice così no?) è riusito a convincerci che la cosa migliore da fare fosse di mettere teli di plastica sui mobili e i giornali per terra. Nè io, nè mio padre eravamo soddisfatti ma era già stato perso un sacco di tempo. Dopo aver concluso l’operazione copertura, abbiamo iniziato la preparazione della vernice e qui il dissidio è stato tra mio padre e Andrea che affermava fosse il caso di mettere un goccio di solvente nell’acqua con cui avremmo allungato la vernice, mentre mio padre era contrario. Alla fine dopo altro svariato tempo sono riuscito a concludere la trattativa: ognuno si diluisca la propria vernice come crede. Infine, quando stavamo per iniziare, io e mio cognato abbiamo avuto da ridire. Il rullo va bagnato prima della prima immersione nella vernice, dicevo io, assolutamente no, diceva lui. Ecco che alla fine mio padre non è riuscito a concludere una mediazione e quindi essendo ormai 4 ore di lavoro(?), avendo bisogno di finire il lavoro entro fine giornata, abbiamo pensato che la cosa migliore fosse fermarsi a mangiare. Ecco che arriviamo a tavola e mio padre apre il giornale e dice:

«Ecco! Ecco che parlano di noi!»

«Noi?!» chiediamo all’unisono io e Andrea addentando il panino «Noi tre?»

«Si, guardate.» dice mio padre passandoci il giornale. e il titolo era

Fino al 14 la Camera resta chiusa L’Udc annuncia la mozione di sfiducia

La morale della storia è: quando non riesci a organizzarti, prenditi una vacanza.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Laif of Franek. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...