Lotta Jura!

Ovvero quando conosco Chuck Jura

Lotta Jura, senza paura!

Domenica è stata una gran giornata di sport. Più tardi sarete edotti sulle nuove imprese della Dinamo Quartieraccio ma adesso è il momento del simbolismo. Domenica mattina facevo quattro passi per il Quartieraccio e per fumare una sigaretta mi sono fermato vicino ad un campo da basket, dove alcuni ragazzi giocavano, senza gran successo a dire il vero. D’un tratto un uomo sulla sessantina si alza da una panchina, io nemmeno l’avevo notato fino a quel momento, e si dirige verso il gruppetto di ragazzi e dice qualcosa che non ho ben capito ma più o meno era

«Per fare canestro la forza viene dalle gambe, la precisione dalle braccia» o qualcosa di simile appunto e mentre i più tamarri si allontanano ridacchiando del vecchio, lui prende la palla e da 26 metri spara una bomba incredibile e fa canestro. Tutti i ragazzi subito si fanno attenti e lui comincia a dispensare consigli. Che bello, ho pensato, e mi sono avvicinato a quel signore. Ci siamo presentati e per me lui era uno sconosciuto, si chiama Charles Chuck Jura. Essendo che era uno sconosciuto così mi sono fatto raccontare la sua storia e l’ho ascoltata seduto su una panchina vicino a lui insieme ai ragazzi, tutti senza sentire il freddo.

Così ho scoperto che esisteva una seconda squadra di basket a Milano, la Pallacanestro Milano. Esiste ancora ma per 16 anni ha giocato nel massimo campionato. Non ha mai vinto nulla di importante ma ha fatto sognare un’intera generazione, Chuck Jura era il suo leader e i suoi tifosi cantavano Lotta Jura senza paura! Erano gli anni sessanta – settanta. Dopo il 1980, problemi economici hanno sbattuto quella squadra sempre più indietro ed oggi milita nel sesto campionato nazionale. Mi è sembrato simbolico che una squadra che mantiene il nome del suo primo sponsor, All’Onestà, sia retrocessa mentre un’altra squadra piena di pajettes e lustrini sia considerata la vera squadra di Milano. Sì, simbolico è dir poco. All’Onesta in serie C regionale, Armani Jeans in A1. L’Italia in poche parole.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Laif of Franek. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...