Estlemo Oliente

Ovvero oggi sono ispirato

Lo zio dalla Cina Liu Xiao Blutasky

Le cose cambiano a volte, con il loro tempo, ma cambiano. Prendi l’idea dei cinesi e degli orientali in generale che ha il popolo italiano:

1) fase della paura. Quando nei cortei si inneggiava a Mao e alla rivoluzione che non è un pranzo di gala. I cinesi erano come dei robottini tutti vestiti uguali pronti a farci la pelle;

2) fase del “in fondo sono simpatici”. Gli italiani scoprono che i cinesi in Eulopa sono simpatici, ci fanno un sacco di film comici dove sono tutti vestiti come non si è mai vestito nessun mandarino, mai, le donne sono tutte gheishe, e vagli a spiegare che queste sono in realtà giapponesi, ci mettiamo la elle al posto della erre e abbiamo rivalutato un popolo, è la fase in cui nascono i primi ristoranti cinesi. Da spaventosi a lincoglioniti;

3) fase della noiosa abitudine: passa il tempo i cinesi con la elle diventano un’abitudine e andare al ristorante cinese da esotico diventa economico. I cinesi sono come gli altri immigrati e cominciano a stare sul cazzo, in quanto a) tutti uguali; b) sfruttatori del lavoro dei propri connazionali; c) compratori in cash di locali tradizionalmente di italiani (dei quali non cambiano nulla); poco importa se a) non è vero; b) il lavoro è spesso richiesto dalle nostre aziende o i prodotti comprati da noi perchè più economici; c) c’hanno i sordi, li possono spendere, nessuno ha mai chiesto a Guru o simili da dove venissero i suoi di soldi, eppure sono falliti.

4) fase dell’emulazione: quella che viviamo. A una certa l’italiano si fa due conti in tasca e dice ma vuoi vedere che sto modello cinese funziona? Vuoi vedere che mi risolleva l’economia? Vuoi vedere che lo sfruttamento, gli orari massacranti, la discriminazione sindacale e l’abolizione dei diritti sono una genialata e che tutto quello che fino ad ora hanno conquistato gli operai in realtà è solo una cazzata? Facciamo una prova, va! Proviamo con gli operai di Mirafiori, di Pomigliano e della FIAT in generale. Vediamo se abbiamo anche noi la loro capacità di adattamento, che poi si dice noi ma di solito governanti e borghesi intendono loro, tipico alziamo, facciamo e disfiamo e poi restare a guardare.Trasformiamo i lavoratori italiani in lavoratori cinesi, vediamo che succede. Perché fare una guerra tra i poveri diqquà e i poveri dillà,facciamola direttamente qua, no? Che risparmio tempo e soldi.

E poi so pure comunisti!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Laif of Franek. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...