Femen e maschin

Ovvero ragionamenti a piede libero

Sono tornato. Dopo il mo viaggio familiare in Polonia, eccomi di ritorno. E come sempre, fosse che si è stati via un mese o un anno, loro sono lì. Chi? No. Non Silvio e nemmeno Massimo o Ginafranco. Nemmeno Cicchitti, Bondi o Dell’Utri. No dico i giovani. Stanno lì a non fare niente. A fa nagòt, avrebbe detto un amico.

E mentre tutti ci occupiamo di giovani donne e uomini che si vendono per svariate cifre, c’è differenza tra un tronista e Ruby Rubacuori Sessigheit?, siamo a un terzo dela gioventù disoccupata. A questo punto chissà che sfregamento di mani tra coloro che si comprano i corpi di belle e giovani donzelle: stanno per arrivare i saldi!

E poi scopro l’esistenza di Femen,un gruppo di donne di Kiev. E che ti combina questo gruppo di donne di Kiev? Pensano: ” vi piace il nostro corpo e non potete fare a meno di guardarci? Bene e io sulle tette mi scrivo un messaggio, o su dei cartelli ma sempre con le tette al vento, così almeno ci sarà un motivo olre alle mie tette per guardarmi. Secondo me è geniale. Nello specifico: dato che l’amministrazione per gli Europei ha lanciato la campagna “balconi puliti” durante la quale nessuno potrà più esporre bandiere o sedersi in canottiera sul proprio balcone, mi raccomando smoking e papillon, questo gruppo di donne, e non è la prima volta che lo fanno in altre si sono battute per i diritti delle donne o per la mancanza di democrazia in Ucraina. E non trovo nemmeno che sia una mercificazione del corpo ma che sia un suo utilizzo furbo, una sorta di tentativo di rompere gli schemi dall’interno. E ci riescono, dovreste vedere le facce dei poliziotti: non sanno più come guardarle, se arraparsi o manganellarle. Comunque per sfidare la campagna si sono esposte da un balcone. Tette al vento.

La morale di questa stori? Ai giovani, per attirare un po’ l’attenzione, non resta che rimanere in mutande.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Laif of Franek. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...