Parole parole parole

Ovvero bye bye FIAT

Chi erano quei poverini, pazzi scriteriati che dicevano che il piano industriale della FIAT era una bufala? Chi erano quelli che dicevano che Marchionne non dava fiducia e che gli investimenti non erano garantiti? Che la FIAT avrebbe ignorato le seppur minime richieste dei lavoratori? Ecco chissà chi erano e come devono aver capito di aver torto quando hanno letto l’intervista a Marchionne dove diceva

“Tra due o tre anni Fiat e Chrysler potranno diventare un’unica entità che potrebbe avere sede qui” negli Stati Uniti.

A volte brucia aver capito che ci si sbagliava.

Ah! Dimenticavo:

Stella.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Laif of Franek. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Parole parole parole

  1. C’è da dire che poi Marchy si è coretto e ha dichiarato che la dirigenza rimarrà in Italia, con i suoi innumerevoli posti di lavoro. Ha detto che costruiranno un nuovo palazzo con molti più ingressi, da operai a uscieri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...