Imbarbareschimento

Ovvero la realtà esiste solo se paragonata alla fantasia

Dopo la litigata nel ristorante la coppia di miei amici è scoppiata. Lei è uscita dal ristorante piangendo, lui guardava gli altri aprendo e chiudendo la bocca come un pirla, io intanto ero lì con i camerieri e quindi mi sono perso la scena ma una ragazza al tavolo con noi, sua buona amica, gli dice che ha esagerato che l’ha trattata male e che se lo è meritato. Lui sbotta, la manda affanculo, si alza dicendo che se ci avesse sentito parlare di questa storia ci avrebbe spaccato la faccia ed esce dal ristorante.

Pochi giorni dopo incontro la fidanzata, ex findanzata, tradita. Entro nel bar una mattina per prendere un caffè e la trovo lì in compagnia di un’altra ragazza, che conosco bene per averci preso un bel due di picche. Saluto entrambe e le chiedo come sta, alla tradita non all’altra.

-Bene- mi dice – Adesso bene. Finalmente mi sono liberata di un puttaniere. Sai quante volte ho pensato mi tradisse, e non riuscivo a coglierlo… ma quando ce l’ho fatta… ahhh che liberazione. Guarda che era veramente uno stronzo, insopportabile, decideva tutto lui, dove andare con chi uscire, chi dovevo vedere; in più era anche ipocrita! Diceva che stava a laorare fino a tardi e quando ci vedevamo aveva sempre un profumo di donna addosso. E ho anche il sospetto che sia andato a puttane. Solo ieri questo pensiero mi avrebbe fatta scoppiare a piangere invece guarda, ora ho capito che era uno stronzo e che non ci devo perdere tempo.-

Io mi congratulo per aver trovato la forza, lo sapevamo tutti che da quando si erano messi insieme lui l’aveva trattata malissimo, le dico che ha ragione, che era davvero uno stronzo, che noi lo si diceva da tempo e che se anche lei pensava così allora ogni dubbio era fugato.

-Si.- mi risponde lei prendedomi in giro per le parole che uso – Ogni dubbio è fugato.-

Sono passati due mesi da questo fatto. Un giorno, mentre sto lavorando, incontro la ragazza, quella del due di picche. Ci fermiamo un attimo a chiacchierare ed entriamo in un bar per un altro caffè. Lì, tra i rumori del vapore della macchina del caffè, il tintinnìo di cucchiaini sui piattini delle tazzine, la gente che chiacchera a un tratto mi dice qualcosa che non capisco bene.

-Chi è tornato con chi?-

-Dai che hai capito.- mi dice lei – Si sono rimessi insieme, ed è stata lei a tornare da lui!Sono senza parole. Secondo te ci sono gli estremi per un TSO?-

-Si.- rispondo placido – Si, ci sono.-

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Laif of Franek. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...