Tu lo sai fare questo?

Ovvero un’ingiustizia

Adoro stare alla finestra a… no, ve l’ho già raccontato. Dunque stavo lì un pomeriggio. Me la godevo con il sole che tornava a scaldarmi e mi sono accorto di due bimbi, un maschio e una femmina, che giocavano

-Tu lo sai fare questo?- diceva lui e a lei, saltellando su un piede solo.

-Si- rispondeva lei imitandolo.

– E questo?- diceva lui, toccandosi anche il naso.

-Si- diceva lei, imitandolo ancora.

-Ah si? Bè vediamo se sai fare questo!- dice lui, tentando di tenersi i piedi con le mani mentre saltava. Cade a terra rovinosamente ma si è rialzato come se niente fosse mascherando una smorfia di dolore.

-Allora- dice tenendosi un braccio – lo sai fare o no?-

La bambina è rimasta un attimo interdetta, poi prova e anche lei cade rovinosamene.

-Quindi non lo sai fare! Allora sappi che per stare in questo prato devi saperlo fare.-

-Ma nemmeno tu lo sai fare!- protesta lei rialzandosi e massaggiandosi il povero posteriore.

-Ma cosa c’entra. A parte che tu dovevi fare quello che faevo io. Poi io sono arrivato prima in questo prato! Vattene!-

La bambina se ne è andata e il bambino è rimasto solo a giocare, dopo poco annoiato se ne è andato anche lui.

Ecco, oltre a questo vorrei ricordare alla maggioranza degli italiani che il congiuntivo non è una malattia degli occhi. E che pagare le tasse non è da sfigati.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Laif of Franek e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...