Cosa da Trebisonda

Ovvero io non so chi è lei

Una signora è andata in tele a dire di essere una terremotata. Non era vero. Sapete la cosa mi da più fastidio che si è presa 300 euro. Dico io per fare il ruolo del Vampiro io ne avrei chiesti molti di più!

Ah comunque state tranquille donne! Non è arrivato l’arrotino ma è arrivato Decorato che ha dotato i vigili di spai urticante. Non solo le donne, tutti staremo più tranquilli con i vigili con lo sprai al peperoncino, se vi stesse condendo la pasta con ajo e ojo, fosse domenica e vi rendeste conto proprio in quel momento che vi manca il perperoncino, sareste dei minchioni. Voglio dire tre ingredienti servono per sta pasta e non vi rendete conto che ve ne manca uno? Eddai!

Però tranquilli, tranquilli che guerra in Libia procede bene. O almeno così credo visto che è finita in basso tra le notizie dei quotidiani onlain, un po’ come Fukushima, adesso il problema è risolto, avete appeso le bandiere? Avete cambiato l’immagine di feisbuch? Avete aderito alla campagna di mobilitazione di Repubblica.it con i post it? Ah non cera? Giusto mica c’era di mezzo Berlsuconi.

A proposito è risalito sul predellino. Silvio Berlusconi è risalito sul predellino, che aveva dimenticato le scarpe con i tacchi.

Il figlio di Mike fermato per guida in stato di ubriachezza, anche Mario ma lui on è finito sui frìpres.

Saviano fa bene a esser superesposto, se calasse l’attenzione rischierebb seriamente di morire. In edicola, in tredici volumi, Saviano vi spiega come cucinare una perfetta pizza, così vi sentirete ancora di più anticamorristi.

La camorra vende tutte le paste della pizza d’Italia. E dentro ci ha nascosto dei rifiuti.

Perde la destra gollista di Sarkozy, evvai!, cresce la destra razzista di Le Pen. Non lui, lei. Una dinastia di amici di Borghezio. Scusate ho detto amici, volevo dire camerati.

Perdono i cristiani democratici di Angela Merkel. Vincono i verdi, quelli già radioattivi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Laif of Franek. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...