Quando bisogna morire?

Ovvero poeti maledetti

Vasco Rossi mentre guarda stupito un giovane Franek che gli ha invaso il palco per fare stei daivin

Charles Baudelaire è morto a 46 anni, la Corte di Cassazione francese ha riabilitato la sua memoria e le sue opere nel 1949; Paul Verlaine muore a 52 anni, una trentina di anni dopo Baudelaire, dopo aver tentato di strangolare la madre ed essere finito in carcere più volte, almeno due; Jim Morrison, detto anche Lizard King, è morto a 28, anche se c’è chi ha dei dubbi, ma comqunue è sparito dopo aver scandalizzato mezzo mondo e avergli regalato delle perle, come avrebbe detto D’Annunzio margheritae ante porcos; Jimi Hendrix è morto alla stessa età di Morrison, ha creato Woodstock, ha suonato con un cartone sotto la fascetta che teneva in testa, ha dato fuoco alla sua chitarra sul paclo per cercare nuovi suoni.

Ci sono due cose che Vasco Rossi non condivide con questi personaggi:

1) il talento;

2) il fatto di essere morto giovane.

Sarebbe diventato un mito, e non avrebbe fattola figuraccia che ha fatto in questi giorni.

Anche per essere dei veri artisti maledetti ci vuole del talento.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Laif of Franek e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Quando bisogna morire?

  1. Dario Ballardini ha detto:

    ma sai che mi han detto che ai concerti canta un altro al posto suo?
    e io che ci sono andato all’ultimo…meno male che ci sono andato gratis grazie a SEL 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...