Caro amico ti scrivo pt2

Ovvero la risposta che doveva arrivare e che arriva solo ora

Ciao Maurizio,

Lo so, lo sappiamo, che questa è una guerra tra poveri, e credimi, i valsusini sono persone rispettose dell’ordine e delle istituzioni. La nostra storia dice molto più di ciò che potrei raccontarti per spiegartelo. Purtroppo però dalla nostra storia apprendiamo che nessuno ci ha mai regalato nulla, tutto quello che abbiamo é stata frutto di fatica di generazioni, qualcuno parlerebbe di “lotte”.

Sai, i montanari, scarpe grosse e cervello fino, hanno una prerogativa, quella di pensare molto, magari sono lenti, ma poi quando capiscono una cosa non li prendi in giro due volte. Ecco, Voi con le Vostre divise siete incolpevoli agenti di un potere corrotto che Vi manda per cercare di sistemare malefatte altrui, con i manganelli, i lacrimogeni, gli autoblindo; per prendere in giro noi e tutto il Paese. Incolpevolmente Voi difendete in Valle quelli che allargano il buco del debito pubblico. Insomma, ad ogni manganellata diverremo, insieme, noi e voi più indebitati, più lontani dalla soluzione del problema, rendendo più intoccabili e ricchi e i pochi che propagandano come irrinunciabile una simile cagata… il TAV.

Virano sembra percepisca circa 500.000 all’anno, è lì dal 2006… ha clamorosamente fallito, ha raccontato bugie sui cantieri che partivano, sul rapporto costi benefici, adesso che la situazione si incasina chiamano Voi, mica hanno licenziato lui… così va il nostro Paese.

I miei avi vivevano su queste montagne, poi sono scesi a valle, come migliaia di valsusin:;  come noi in ogni occasione difficile hanno sempre cercato il dialogo, la ragione, ma non si sono mai, dico mai, fatti sopraffare. E’ un pò di tempo che non vado sulle barricate, sai perché? Non sopporto più la sopraffazione fisica, e diciamocelo, sono encomiabili i non violenti, a cui Voi poliziotti non siete granché abituati. Non incito quelli che tirano le pietre, ma di fronte ai lacrimogeni alzo zero, in faccia, alla cattiveria fine a se stessa, capisco se qualcuno reagisce.

Lo so, non sei tu a sparare in faccia, altrimenti avresti fatto carriera, non saresti nel sindacato e non scriveresti queste belle lettere che cercano un pò di dialogo. Tutti noi abbiamo bisogno di dialogare. E’questo il punto: sai quanti anni sono che i politicanti ci dicono che loro dialogano con noi, ma non ascoltano neppure una parola? Troppi interessi da difendere, tanti preconcetti, la visione di un futuro miracoloso. Il TAV come un DIO, salvifico, la benedizione di DIO.

Ti stupirai forse ma sono almeno 10, per qualcuno 20 anni che leggiamo tutto ciò che riguarda il TAV con attenzione, avidità. Siamo arrivati a fotocopiare di nascosto i documenti ufficiali quando non ce li volevano dare, siamo stati in Val Murienne, a Bruxelles, Strasburgo. Abbiamo studiato ben 7 progetti successivi, di cui i primi quattro li hanno già buttati nel cesso.

Hanno già speso tra i  600 e gli 800 milioni finora e non hanno ancora piantato un chiodo. Lo avrete capito anche Voi che sarà dura cominciare a lavorare dentro al fortino di Maddalena…

Ti confesso che io credo tu sia una brava persona, e avrei una voglia incredibile di parlarti di queste ed altre cose davanti ad una pizza, insieme alle nostre belle famiglie. Spiegarti che se la politica continua così ai nostri figli cancellano il futuro. Vorrei spiegarti che ho sempre fatto in modo che i miei figli restassero lontani da questa faccenda schifosa. Ma sono lì che guardano, capiscono, si interrogano sul loro futuro. Anche loro sanno, come me che vinceremo. Prima o poi non sarò più in grado di trattenerli a casa… Te li troverai davanti… e sapranno di essere dalla parte del giusto, saranno lì solo per cecrare di salvare il loro spicchio di futuro… Non per fare le guerre.

Io, Noi, non ci stiamo divertendo affatto, tutti speriamo che nessuno si faccia male, ma diciamocelo, l’imperizia di chi comanda (e manda i rocciatori su per i pali della luce), e lo sfuggire di qualche evento ci fa rischiare molto. Avrai notato che solo un grave incidente ha dinuovo riacceso l’attenzione su questa truffa purtroppo… A Roma fanno finta di non capire. Decine di politici onesti sono venuti in valle, quelli che si sono confrontati veramente con noi, ascoltandoci, adesso sono con noi a marciare. La nostra capacità di parlare, spiegare sta contagiando molta gente, e non sono antagonisti, sono i padri di famiglia i più convinti!

Non credo che siate delle pecorelle, certo mancate di un numero di matricola visibile, che potrebbe fermare alcuni di Voi da certi eccessi (era questo il senso del discorso del giovane barbuto che recentemente la propaganda ha utilizzato contro di noi). Pensa, perfino le pecore hanno una matricola di identificazione… ormai solo nei paesi sottosviluppati le forze dell’ordine non hanno segni di riconoscimento matricolari…

Questo è un’altro dei problemi, tu sei una brava persona, non hai mai manganellato persone inermi, e se lo hai fatto hai cercato di colpire dove fa meno male… ma il tuo collega, di fianco a te? Uno dei tuoi superiori che a Venaus nel 2005 incitava il reparto gridando dall’alto della ruspa “uccideteli tutti!”?

Auguro tanta fortuna, a te ed alla tua famiglia, il tuo mestiere può essere rischioso, ma lo è anche difendere la verità. Noi facciamo solo questo, cerchiamo di evitare la più colossale truffa mai immaginata da gente ignorante se va bene, interessata se le cose sono come penso io, truffatori di professione secondo molti NO TAV. Sappi che se tireranno una pietra non sarò io e molti valsusini, credo la maggioranza, la pensa come me. Io cercherò di fermare quelli che tirano le pietre, tu cerca di fermare i tuoi colleghi che provano gusto a manganellare. Ce la faremo? Mah!

Per ciò che riguarda gli insulti mi spiace sinceramente, sappi che anche noi valsusini ci sentiamo insultati da chi da 6, 10, 20 anni ci prende per i fondelli lautamente pagato per farlo.

A Sarà dura, forse per tutti, ma ricorda sempre che una persona educata prima di entrare a casa d’alti, peggio se ci entra per proporre truffe, chiede permesso. Questi signori mandano le FFOO a spaccare le porte dei bar. Il mandante ha più responsabilità di chi fa “la spaccata”, ma un pò di professionalità in una simile situazione non può mancare!

Speriamo che tutto si risolva, sappi però che questa truffa sarà sempre più evidente e Voi vi troverete presto, Vostro malgrado, a difendete questi interessi, non lo Stato e neppure l’ordine. Solo interessi. Mi spiace sinceramente.

Va a finire che presto verrò anche io sull’autostrada, per accompagnare i miei figli, 3 persone in più da prendere di peso. Non esagerare… grazie.

Saluti Marco

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in serietà e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...