E fu così che

ovvero che questo blog riprese a vivere (magari per poco nè)

Che poi uno dice ma chi te lo fa fare? Cioè uno SI dice ma chi te lo fa fare? Parlate mai con voi stessi in seconda persona? Avevo voglia di iniziare questo post con tre punti di domanda. Perché il punto di domanda è importate.

Dubito ergo sum

e vedi che il punto di domanda è fondamentale. 

E così, come Guccini, stavo li nel mio candido lettino, quando la mia voce mi disse: 

-Vabbè e mo’?-

Mo’ sta per adesso. E l’adesso è una condanna ultimamente. Dai, se insisti, vedrai che otterrai…! nei puntini mettete quel che vi pare. Si, va bene, ma mo’? Cioè, dico, adesso io come arrivo fino a quando vedrò che otterrò? Davvero un assillo. 

Così la questione è che un po’ ci provo, mi ingegno, Che hai visto mai, mo’  in attesa che vedrò, provo a fare questo. Che chi dorme non piglia pesci, ma anche chi non fa non falla. A me sto dualismo dei proverbi mi lascia sempre male. 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Laif of Franek e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...